Descrizione immagine

FORNITORE  S.S.N.

L'Audiologica è  un'azienda autorizzata a fornire ai pazienti aventi diritto tramite il S.S.N.

Il SSN fornisce, tramite le aziende convenzionate iscritte in appositi elenchi, apparecchi acustici con determinate caratteristiche alle persone con invalidità civile riconosciuta pari o superiore ad un terzo (34%). Se vuoi un apparecchio acustico digitale con prestazioni superiori denominato “Riconducibile”, devi pagare una cifra a parte, oltre il contributo offerto dal SSN.


Chi ha diritto al contributo per la fornitura degli apparecchi acustici?
Gli invalidi civili cui è stata riconosciuta una ridotta capacità lavorativa di almeno un terzo e risulti nel verbale di accertamento l’ipoacusia tra le cause invalidanti;
Gli invalidi civili non in età lavorativa che per sommatoria delle patologie, compresa l’ipoacusia, arrivano ad avere riconosciuta un’invalidità superiore al 33,3%;
Gli invalidi con una percentuale del 100% e che necessitano dell’intervento protesico. In tali casi, non essendo possibile procedere con una richiesta di aggravamento dello stato invalidante, dovrà richiedersi l’inserimento dell’ipoacusia tra le cause di invalidità, ai fini dell’accesso alla fornitura;
Gli invalidi del lavoro ai quali i dispositivi vengono erogati dall’INAIL, secondo le modalità stabilite dall’Istituto stesso;
I minori, indipendentemente dal grado di ipoacusia;
Gli invalidi di guerra e di servizio;
I ricoverati in strutture sanitarie accreditate, pubbliche e private


Nel caso in cui non si fosse in possesso del certificato di invalidità

sarà l’audioprotesista, attraverso una serie di test accurati, a verificare se esistano le condizioni necessarie e sufficienti per ottenere la fornitura dell’apparecchio.

In caso positivo i nostri professionisti vi informeranno sull'iter burocratico necessario per inoltrare la domanda di invalidità.


Se invece si fosse in possesso del certificato di invalidità,

presso un centro acustico abilitato è possibile ricevere informazioni e supporto necessario per ottenere le agevolazioni previste dalla legge per la fornitura dell’apparecchio acustico.

Procedura A.S.L. :

Impegnativa del medico di base
Una volta ottenuto il certificato di invalidità, il richiedente dovrà far compilare dal proprio medico di base due impegnativa:

-per una visita otorinolaringoiatrica o Audiologica

- esame audiometrico: Tonale, Vocale e Impedenzometria.

Una volta in possesso dell’impegnative, il richiedente deve prenotare l’esame audiometrico e la visita specialistica per prescrizione degli apparecchi acustici in una struttura pubblica o convenzionata con il Sistema Sanitario Nazionale.

Effettuati gli esami e ottenuta la prescizione per la fornitura di apparecchi acustici a carico del S.S.N. può recarsi dall'Audioprotesista per la scelta della soluzione acustica con l’Audioprotesista e il preventivo da integrare alla prescrizione.


Se si desiderasse un apparecchio più sofisticato di quello previsto dal Sistema Sanitario Nazionale, dal punto di vista estetico o tecnologico, il Cliente potrà scegliere di farsi carico del pagamento della differenza di prezzo detta " Riconducibilità".


In questo caso l’Audioprotesista allegherà al preventivo la scheda tecnica del prodotto scelto che dimostri la congruenza funzionale dell’apparecchio con la prescrizione, specificando il costo.


Autorizzazione alla fornitura dell’apparecchio a carico della ASL di appartenenza " residenza"

Una volta che l’ufficio competente avrà verificato la congruità della fornitura dell’apparecchio, l’autorizzazione dovrà essere concessacirca entro 20 giorni dall’inoltro della domanda 


Applicazione dell’apparecchio
Con l’autorizzazione rilasciata dall’Ufficio Protesi, il richiedente si rivolge all’Audioprotesista il quale si occuperà di ordinare l’apparecchio acustico.

Responsabilità dell’Audioprotesista, dopo aver compreso le esigenze del Cliente, è la scelta della marca e modello dell’apparecchio e la sua regolazione, in coerenza con le indicazioni dell’otorino.


Si esegue la Fornitura, una volta accertata la soddisfazione del paziente con i relativi tempi per l'adattamento si invia al collaudo.


Il collaudo
Entro 20 giorni dalla consegna dell’apparecchio acustico, il Cliente deve fissare un appuntamento con lo specialista otorino che ha prescritto l’apparecchio per effettuare il collaudo. In questa sede viene verificata dal medico prescrittore la corretta protesizzazione e congruenza clinica.


Procedura I.N.A.I.L :

Ai pazienti riconusciuti come invalidi da lavoro INAIL possono recarsi presso la sede INAIL di appartenenza richiedere la visita specialistica: Otorinolaringoiatra o Audiologo per ottenere la scheda progetto

Con la scheda progetto recarsi presso l'Audioprotesista per stabilire il tipo di apparecchio acustico da applicare e ottenere il preventivo di fornitura.


Il preventivo va riconsegnato all'INAIL di appartenenza per l'autorizzazione.


Ad autorizzazione ottenuta si procede  dall'audioprotesista per l'applicazione degli apparecchi acustici.


Accertati che gli apparecchi acustici sono idonei e soddisfacenti alle esigenze del paziente si prenota il primo collaudo presso lo specialista dell'INAIL .

dopo una serie di circa quattro collaudi si ottiene il collaudo.


il paziente dovrà recarsi dall'Audioprotesista alle date stabilite dal programma di visite periodiche consegnatole in precedenza o alla necessità.