Descrizione immagine

 

Controllo dell'udito

 

PREMESSA:

Il calo di udito è  un problema comune a molti, che colpisce indistintamente uomini e donne a tutte le età, anche se ilpicco si registra intorno ai 65 anni.

Ne soffrono 7 milioni di italiani, che tuttavia non sempre ne sono coscienti: l’ipoacusia infatti si manifesta gradualmente e provoca una sorta di assuefazione. Circa il 37% non riconosce il problema e il 33% non si è mai sottoposto a una visita di controllo. Invece una valutazione medica è di fondamentale importanza per riconoscere l’entità del calo uditivo e intervenire tempestivamente, in modo da non compromettere la propria comunicazione uditiva.

 


 

Audilogica sa quanto la prevenzione sia indispensabile per la salute ed una buona qualità di vita.

Per questo ti mette a disposizione gratuitamente un Audioprotesista che con pochi, semplici passi è in grado di stabilire con competenza e affidabilità la tua situazione uditiva

Nel corso della visita di controllo dell'udito, vengono eseguite diverse rilevazioni, tutte assolutamente indolori e non fastidiose, tra cui:


Visita otoscopica: tramite un apposito strumento consente all'Audioprotesista di verificare le condizioni fisiologiche dell'orecchio, verificando la presenza di eventuali tappi di cerume o altri fattori che possano richiedere la pulizia dell'orecchio e l'intervento dello specialista.



 

 Esame Audiometrico: Il cliente viene fatto accomodare in una cabina silente e indossare delle cuffie attraverso le quali sentirà di volta in volta dei suoni con frequenze ed intensità diverse.

Il paziente ogni volta che sentirà un suono risponderà premendo un pulsante. L audioprotesista registrerà ogni risposta al fine di ottenere, al termine della prova, il suo audiogramma

 

Descrizione immagine
Descrizione immagine